Come gestire correttamente il footer del tuo sito.

Blog, Video

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Cosa dovrebbe includere un footer?

Non ci sono regole assolute che definiscono cosa dovrebbe includere un footer. L’importante è considerare quali informazioni possono essere rilevanti per il tuo pubblico di riferimento. Tuttavia, ci sono alcuni elementi che sono diventati abbastanza comuni e che potrebbero considerarsi fondamentali:

Logo e dettagli dell’azienda

Per rafforzare il tuo brand, il logo dovrebbe essere coerente con quello presente nell’header.
Alcuni dettagli dell’azienda, come la ragione sociale, l’indirizzo, il codice fiscale o la partita IVA e il numero di iscrizione REA, dovrebbero essere visibili su un sito web per legge.

Contatti Il modo in cui i visitatori possono contattarti dovrebbe essere facilmente accessibile. Il footer è un’ottima posizione per includere numeri di telefono, indirizzi email o un link a un modulo di contatto.

Link di navigazione Questi collegamenti a diverse pagine del sito possono migliorare l’esperienza di navigazione del visitatore. I link selezionati non devono necessariamente riflettere tutto il menu principale, ma dovrebbero essere utili per il percorso di navigazione dell’utente.

Privacy e Cookie Policy

Essere trasparenti riguardo alla privacy e alla policy dei cookie aumenta la credibilità del tuo brand e rassicura gli utenti.

Avviso di copyright Questo avviso informa gli utenti che il contenuto del sito web è protetto da copyright e non può essere riprodotto senza consenso.

Link ai social media Posizionare i link ai tuoi profili social nel footer può evitare che gli utenti lascino il tuo sito troppo presto.

Call To Action (CTA)

Un CTA come l’invito a iscriversi alla newsletter può essere posizionato nel footer per catturare l’attenzione di un visitatore che ha dimostrato interesse navigando fino in fondo alla pagina.

Altri elementi

Alcuni footer possono includere elementi non convenzionali come il pay-off, la mission o la vision dell’azienda, o loghi che attestano collaborazioni di prestigio o la qualità dei prodotti o servizi dell’azienda. Non sono indispensabili, ma la loro presenza può rafforzare la percezione del tuo brand.

Come potenziare il tuo footer

Oltre ai contenuti standard che dovrebbero essere presenti nel footer, ci sono ulteriori ottimizzazioni che possono migliorare sia l’esperienza utente che il posizionamento SEO del tuo sito.

Ecco alcune strategie:

Priorità al mobile: La navigazione da dispositivi mobile è in costante aumento. Assicurati che il tuo footer sia progettato anche per la visualizzazione mobile, soprattutto se è molto dettagliato su desktop.

Ordine ed organizzazione: Se il tuo footer include molti link, potrebbe essere utile organizzarli in colonne, con un titolo descrittivo per ciascuna sezione.

Spazio bianco: Lasciare spazi vuoti nel tuo footer può migliorare la leggibilità e dare un senso di ordine. Non c’è bisogno di riempire ogni spazio!

SEO e user experience: Il testo del footer può essere ottimizzato per la SEO utilizzando parole chiave pertinenti. Tuttavia, evita di esagerare con le parole chiave o con i link, poiché ciò potrebbe penalizzare il tuo posizionamento su Google. Ricorda sempre di equilibrare le necessità SEO con quelle dell’esperienza utente.

Design accattivante: Il design del footer è importante quanto quello del resto del sito. Può essere un elemento estetico distintivo, ma ricorda sempre di bilanciare estetica e usabilità. Assicurati che il contrasto, la leggibilità e la facilità di navigazione siano ottimizzati.

Il footer può sembrare un piccolo dettaglio, ma può avere un impatto significativo sulla performance complessiva del tuo sito web. Con una progettazione e un’ottimizzazione attente, può diventare un potente strumento per migliorare l’esperienza utente e il posizionamento SEO del tuo sito.

Ti sei reso conto che il tuo sito ha bisogno di una revisione o un ammodernamento?
Contattaci!
Devi ancora iniziare a fare tutto! Bene è il momento di sentirci!!

RESTA IN CONTATTO

Vuoi partecipare?