GOOGLE SEARCH CONSOLE

Blog, Web news

UNA GUIDA PER CHI INIZIA

Cosa puoi fare con la search console? Come funziona? Lo scopriremo in questo articolo intermamente dedicato a questo strumento molto importante.

Con la search console puoi ottimizzare il sito web in ogni suo aspetto e il SEO migliorerà rapidamente (presente anche la sezione Discover).
Puoi ottimizzare aspetti come:
• Velocità;

• Errori si struttura;
• Pagine 404;
• Risorse non indicizzate;
• Sicurezza;
• Pagine AMP;
• Usabilità;
• Link interni e in entrata;
• Dati strutturati;

Inoltre hanno aggiunto funzioni come le “Core web vitals” cioè i fattori che servono a misurare e ottimizzare l’usabilità di un sito web.
I dati raccolti saranno riassunti per la micro e macro-analisi per poi poter andare ad analizzare le singole pagine (page speed insight).

Per accedere alla Google Search Console devi avere un account gmail e un sito da monitorare; per collegare il sito ci sono vari metodi:
• Caricamento HTML;
• Inserimento tag nel codice;

• Record DNS;
• Codice di google analytics;
• Codice di google tag manager;
• altre proprietà di google: blogspot, google site, google domains.

Per quanto rigurada il funzionamento, nella sezione principale, c’è una dashboard con una serie di funzioni:

  • il controllo URL per forzare l’indicizzazione e trovare errori o problemi che impediscono almotore di ricerca di indicizzazione correttamente;
  • i risultati di ricerca per monitorare click e quali sono le impression (le volte che il sito apparenei risultati di ricerca stessi);
  • la copertura ti permette di monitorare le pagine con errore 404, soft 404, pagine bloccate;
  • il sitemap.xml ti permette di indicizzare in automatico e con buoni risultati con 3 semplicipassaggi: crei la sitemap del sito/blog, copi l’URl nella search console nella sezionespecifica, aggiungi l’indirizzo e confemi attendendo il risultato;
  • elimina la pagina da google per cancellare le pagine vecchie dal motore di ricerca subitoo momentaneamente; (se la cache si vede ancora: richiedo i contenuti obsoleti o faccio unredirect 301 per non perderer visite e posizioni nei motori di ricerca);
  • miglioramenti dell’usabilità dove vengono date tre linee di vallutazione: scadenti, richiedonomiglioramenti;
  • sicurezza e azioni manuali per controllare problemi di sicurezza del sito e penalizzazioni perazioni non consentite da google;
  • link interni ed esterni in liste complete per vedere tutti i collegamenti presenti.Per lavorare in maniera similare alla google search console su Bing c’è la Webmaster Tool e essere così presenti anche qui (è meglio che non esserci).

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo oppure continua a leggere altri articoli nel nostro blog.