Aumentare le vendite attraverso il conversational commerce

Blog, Video, Web news

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Come integrare le chat nella strategia web aziendale

Prima di cominciare, iniziamo con la definizione di Conversational Commerce: questo termine coniato nel 2015 da Chris Messina, identifica l’intersezione tra app di messaggistica e acquisti, per cui l’interazione del consumatore con il brand, attraverso l’utilizzo delle chat o della tecnologia vocale.

Sappiamo che oltre l’80% del tempo trascorso sui dispositivi mobili, impegna l’utente nell’utilizzo delle chat. Questo significa oltre 4 miliardi di utenti mensili sono attivi nelle principali app di messaggistica.

Sempre più spesso gli utenti utilizzano per cui uno strumento a loro familiare per contattare aziende e brand.

Le aziende per cui si devono adeguare a questi nuovi strumenti, implementando nuove procedure per rispondere alla crescente domanda di contatto diretto ed in tempo reale.

La possibilità per i brand è molto interessante, conoscere a fondo il proprio cliente, intercettare in anticipo nuove richieste o problemi, trovare nuove nicchie.

A questo punto come puoi applicare alla tua azienda una strategia di conversational commerce?

Devi come prima cosa scegliere lo strumento di comunicazione da utilizzare per instaurare un colloquio con il cliente:

  1. Messenger di Meta: un valido strumento che può essere facilmente implementato e configurato nel sito aziendale.
    Tutti gli utente registrati in Meta lo possono utilizzare, per cui la diffusione è molto alta.
    Nessun costo di licenza o attivazione.
    Utilizza anche un modulo per programmare funzioni di risposta automatica e chatbot.
  2. WhatsApp Business: anche questo strumento è facilmente configurabile per l’utilizzo nel sito, non esiste una implementazione ufficiale, ma ci sono varie possibilità da utilizzare, sviluppate da altre aziende. Notizie recenti dicono che sarà rilasciata una versione a pagamento con funzionalità aggiuntive, stiamo a vedere i prossimi mesi.
  3. Vari altri programmi di chat: LiveChat, PureChat, Gist, Tidio, JivoChat e molte altre, ti permettono di implementare un software prestazionale e dedicato per il tuo sito, da valutare singolarmente con attenzione in base al vostro utilizzo aziendale.

Come utilizzare al meglio la chat nel tuo sito?

Sicuramente per rispondere alle domande della clientela, se ne arrivano significa che stanno valutando il tuo prodotto o servizio, raccogliere queste informazioni è fondamentale per comprendere eventuali errori di comunicazione con gli utenti del tuo sito, se ti chiedono informazioni significa che forse non hai spiegato bene nelle tue pagine le caratteristiche della tua offerta.

Se trovi una costante nelle domande rivolte via chat potresti anche iniziare ad istruire una futura intelligenza artificiale per utilizzarla nel tuo prossimo chatbot.

Trova la leva migliore per finalizzare la vendita in chat, offri offerte esclusive e sconti dedicati hai clienti che chattano con te.

Fai attenzione nell’integrazione della chat nel sito.

Posizione: Fai attenzione che la chat non sia di ostacolo alla lettura (soprattutto sugli smartphone).

Aspetto: Assicurati che la chat si accordi per forme e colori con il resto del sito.

Orari/Uso: Ricordati di configurare i giorni e gli orari in cui la chat è effettivamente attiva, compatibilmente con gli orari di lavoro.

Le chat sono anche nei social!

Meta Business Suite ti permette di gestire da un unico pannello tutte le comunicazione della tua pagina Facebook e del tuo profilo Instagram, messaggi diretti e mail social, per cui non dimenticare di presidiare anche questa area importantissima.
Questo significa anche curare con attenzione i profili aziendali, completezza delle informazioni e aggiornamenti costanti.
Ricorda che molti utenti oggi cercano e scelgono cosa comprare nei social.

Curare il profilo aziendale non è più una opzione, è un obbligo!

RESTA IN CONTATTO

Vuoi partecipare?